la semina per la filiera del grano dei GAS veronesi

i GAS veronesi si sono attivati per recuperare per la filiera del grano (http://www.quarei.it/matonele/?page_id=1989) una varietà antica di grano, il senatore Cappelli, pochi giorni fa è stata fatta la semina.

Nella foto vedete il momento dell’aratura del pezzo di terra su cui è sta fatta la semina, nonostante il tempo irrequieto Albano è riuscito a trovare il momento per lavorare la terra e poi seminare.

 

La semente ci è stata ceduta dagli amici della cooperativa IRIS (http://www.irisbio.com/) che produce la pasta per numerosi GAS veronesi.

Pubblicato in Decrescita, gruppi di acquisto solidale, Sovranità alimentare
5 comments on “la semina per la filiera del grano dei GAS veronesi
  1. carlo scrive:

    L’immagine dell’aratura a cavallo fa sempre la sua figura :)

    Ottima iniziativa! Avanti cosi’.

    Carlo

  2. roberto scrive:

    molto bella anche l’immagine
    ciao
    Roberto

  3. cristiana scrive:

    ieri ho mostrato l’immagine a mia figlia spiegandole da dove viene il grano del pane che mangiamo…è un progetto stupendo e sono orgogliosa di farne parte…

    grazie
    cristiana

  4. Simone Bernabè scrive:

    il grano senatore Cappelli insieme a questa foto spettacolare che ci fa capire quanta
    cura si sta mettendo nella coltivazione!
    incredibile cosa si possa fare mettendoci buona volontà!
    non mi resta che ringraziare e spronare queste persone, perchè grazie a loro arriveranno delle pagnotte veramente speciali!

  5. Aldo scrive:

    Che bella questa filiera! Guardate i cavalli che collaborano con noi e si sa che “l’occhio del ‘padrone’ (?) dà forza al cavallo”.

    Grazie a tutti quelli che vi hanno creduto! Diamo forza ai cavalli!

    Aldo

    Gas Valdillasi

Rispondi a Aldo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


sei − = 1

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>