La Zattera – newsletter n.5

18 aprile 2011

leggi la zattera sul web


Una partita a scacchi

Dal Selese – Antonio Nicolini

Condivido questi pensieri che mi si sono presentati oggi mentre tornavo a casa dal lavoro in bicicletta.

Sunflower Guerrilla Gardening

Uno strumento di lotta, non si capisce bene quanto (il)legale: seminare in giro, ovunque vi sia un pezzetto di terra inutilizzata, semi per costruire giardini abusivi, e con questi illuminare e profumare le nostre aree ormai disumanizzare e denaturalizzate dal cemento.
«I 53 milioni vadano alla vera riduzione dell’impatto ambientale. Contro i danni alla salute e all’inquinamento l’unica compensazione possibile è utilizzare i 53 milioni, che la Serenissima promette alla nostra città da ormai un decennio, per ridurre i tubi di scappamento nella città, come succede in molte città europee dove gran parte dei guadagni delle società autostradali devono essere investiti in modalità di trasporto alternative all’auto e ai camion». Questo il commento del comitato antitraforo sulla decisione…

Fukushima, un mese dopo il disastro

da Legambiente Volontariato Verona di Ufficio Stampa Legambiente Nazionale
L’incidente, gli errori, la mancata informazione, la contaminazione ambientale e alimentare, le patologie causate dalla radioattività. Legambiente: “Un film già visto. A 25 anni di distanza, le stesse scene,le stesse conseguenze di Chernobyl”.Cogliati Dezza: “Tutto l’Occidente frena sul nucleare. L’Italia approfitti del vantaggio acquisito col referendum del 1987.

Passante: 53 milioni per aiutare l’ambiente

da veronainblog di admin

Riceviamo e ringraziamo per il contributo
I 53 milioni vadano alla vera riduzione dell’impatto ambientale
Contro i danni alla salute e all’inquinamento l’unica compensazione possibile è utilizzare i 53 milioni, che la Serenissima promette alla nostra città da ormai un decennio, per ridurre i tubi di scappamento nella città, come succede in molte città europee dove gran parte dei guadagni delle società autostradali devono essere investiti in modalità di trasporto alternative all’auto e ai camion.

Le cooperative sociali a Verona

da veronainblog di Gianni Falcone

La crisi economica, alla quale stiamo ancora assistendo, è stata determinata da una separazione tra morale ed economia. E gli esempi maggiormente catastrofici, ai quali abbiamo assistito fin da subito, sono stati determinati dalle speculazioni finanziarie delle banche, con i derivati, i sub prime e tutte quelle forme d’investimento che nulla avevano a che vedere con la crescita economica e sociale.

Gabriella Carlucci contro i libri di storia. O di diritto?

da diarioacido di gianfalco

Gabriella Carlucci una volta si faceva scaraventare giù dai ponti o sparare in aria dai cannoni.
Deve aver conservato una struggente nostalgia di quei tempi, visto che adesso si fa sparare contro i libri di storia.

Bici-latrina: dal MIT la pompa di spurgo a pedali per migliorare le condizioni igienico-sanitarie nei Paesi in via di sviluppo

Una bici che inaugura una nuova generazione di dispositivi alimentati a pedali per i Paesi in via di sviluppo: una pompa di spurgo per latrine di campo. Meglio non inorridire: ci sono molte Nazioni, nel mondo, nelle quali la disponibilità di attrezzature igienico sanitarie di base è una necessità primaria.

RAEEPorter 2.0: foto e video per denunciare il degrado ambientale e l’abbandono dei rifiuti elettronici

Dopo il successo della passata edizione, riparte anche quest’anno RAEEporter, la campagna nazionale di sensibilizzazione promossa da Ecodom e Legambiente con l’obiettivo di educare i cittadini a non abbandonare i rifiuti elettronici sul ciglio delle strade, sui margini dei fiumi o sulle spiagge. Sono tante le novità di quest’anno presentate stamattina nella conferenza stampa a partire dai contributi video che si aggiungono a foto e segnalazioni dei cittadini per dare “una testimonianza ancora più forte del degrado ambientale”.

Intervista a Marco Pandin autore di Crass ANOK4U

di Enrico1968

All’inizio degli anni Ottanta in Inghilterra, più precisamente in campagna ad Epping, un gruppo di musicisti diedero vita a una vera e propria comunità con l’intento di far svegliare le coscienze degli inglesi o più semplicemente per portare avanti una serie di valori come il pacifismo, l’ecologia, l’antinuclearismo, la parità dei diritti e la libertà d’espressione. La loro opera musicale aveva l’urgenza e l’abilità d’urlare quei temi ma non si fermarono qui, iniziarono ad aiutare altri gruppi a registrare e a distribuire in modo autonomo i dischi, tessendo a una vera e propria rete di collegamenti seria e con intermediari fidati.

***********************

Ricevi questa newsletter perché hai dato la tua adesione, oppure perché sei in qualche maniera coinvolta/o nell’iniziativa, oppure perché qualcuno ti ha iscritto alla newsletter.

Pubblicato in Newsletter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


otto + 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>