Gruppo di autoproduzione

A maggio all’interno dell’intergas veronese è’ nato il gruppo autoproduzione e già si sono svolti due incontri/laboratori,  nella prima serata autoproduzione di detergenti naturali e nella seconda di prodotti per la cura naturale dei capelli.

Gli incontri si svolgono ad Avesa presso la Casa del Popolo, il prossimo incontro laboratorio si terrà mercoledì 11 luglio alle 21 sempre presso la casa del Popolo di Avesa.

All’autoproduzione abbiamo dedicato questa pagina dove pubblicheremo tutti i suggerimenti che ci arriveranno.

Di seguito ecco le ricette autoprodotte nei primi due incontri/laboratori:

Nella prima prima serata si è affrontato l’argomento detergenza con i seguenti prodotti:

SPRUZZINO AL BICARBONATO
In un litro d’acqua abbiamo sciolto due cucchiai da minestra di bicarbonato. Abbiamo aggiunto 100 ml di alcool (io uso quello alimentare Buongusto) e volendo si possono aggiungere 100 ml di acqua ossigenata. Abbiamo versato 10 gocce di Crab Apple (fiore di Bach) e 4 gocce di olio essenziale di lavanda.
Si mette in uno spruzzino e si usa per le superfici lucide e per i sanitari.
SPRUZZINO ACETO E LIMONE
Nel succo ben filtrato di 6 limoni abbiamo aggiunto 100 ml di aceto. Abbiamo versato 10 gocce di Crab Apple ( fiore di Bach) e 4 gocce di olio essenziale di lavanda.
Si mette in uno spruzzino e si usa come anticalcare o come ammorbidente nella lavatrice. Non usare sul marmo e sulle superfici delicate.
SPRUZZINO SAPONE DI MARSIGLIA
Abbiamo sciolto 50 gr di sapone di marsiglia grattugiato e 50 gr di sapone Alga in un litro d’acqua.Abbiamo aggiunto 100 ml di acqua ossigenata. Abbiamo versato 10 gocce di Crab Apple (fiore di Bach) e 4 gocce di olio essenziale di lavanda.
Si mette in uno spruzzino e si usa per pulire tutte le superfici e come detersivo per bucato in lavatrice.
SCRUB AMMORBIDENTE PER MANI E PIEDI
Per terminare la serata ci siamo fatti uno scrub alle mani. Con 2 cucchiai di bicabonato e un cucchiaio di succo di limone abbiamo fatto una specie di crema che ci siamo strofinati sulle mani. alla fine ci siamo risciacquati e abbiamo spalmato una crema. Volendo si può aggiungere un cucchiaio di olio ( d’oliva, di mandorla ecc) e allora non c’è bisogno della crema. Lo stesso si può fare sui piedi. Si può usare al posto del bagnoschiuma, sotto la doccia. Sostituendo il bicarbonato con il sale
fino (normale o dell’himalaia o del mar morto) si può fare un trattamento di talassoterapia.
Nella seconda serata la cura naturale dei capelli:

IL DECALOGO DEI CAPELLI

  1. Non trascurare l’igiene
  2. Non spazzolare troppo energicamente
  3. Limitare le esposizioni al sole
  4. Sciacquare i capelli dopo ogni bagno di mare o piscina
  5. Massaggiare regolarmente la cute
  6. Seguire un’alimentazione sana
  7. Curare le piccole anomalie prima che diventino gravi
  8. Evitare le diete drastiche
  9. Limitare gli zuccheri e l’alcool
  10. Non eccedere con gli shampoo.

 

Fare l’ultimo risciacquo con acqua fredda ( meglio demineralizzata ) e aceto.

Lavare i capelli sotto un getto delicato di acqua tiepida.

Piante che fanno bene ai capelli : ortica, rosmarino, malva.

Piante che tingono i capelli: mallo di noce e edera per i capelli scuri, camomilla con succo di limone per quelli chiari.

 

IMPACCO ALL’UOVO: MESCOLARE DUE TUTORLI D’UOVO CON UN CUCCHIAIO DA MINESTRA DI OLIO D’OLIVA O DI LINO, UN CUCCHIAIO DI SUCCO DI LIMONE E UN CUCCHIAIONO DI ACETO. SPALMARE SUI CAPELLIE LASCIARLO PER 15 MINUTI.

 

Gel ai semi di lino: in 250ml di acqua far bollire un cucchiaio da minestra di semi di lino per 10 minuti meglio se insieme al rosmarino, alla malva o all’ortica. Filtrare e usare come impacco.

 

Shampoo naturale: acqua e bicarbonato oppure due cucchiai di farina di ceci sciolti nell’acqua in modo da formare una crema.

 

Ci sono anche dei buoni shampoo naturali in commercio.

 

A fine sciampoo, sciacquate con acqua fredda e aceto. Se lo farete sempre potrete eliminare il balsamo.

 

SHAMPOO SECCO CON BICARBONATO O FARINA DI MAIS.

Pubblicato in Decrescita, gruppi di acquisto solidale, Iniziative, Segnalazioni
2 comments on “Gruppo di autoproduzione
  1. LAURA scrive:

    Molto interessante, proverò, grazie!

    Due domande: ma l’ortica non serve solo per chi ha capelli grassi? E, sempre per fare lo shampo, in che proporzione vanno acqua e bicarbonato?

    Avete ora la mia mail, potrei essere aggiornata su quando vi incontrerete ancora?

  2. redazione scrive:

    abbiamo mandato il tuo indrizzo a Gsella che coordina questo gruppo.
    Comunque maggiori informazioni le trovi qui http://www.quarei.it/matonele/?page_id=5487 dove c’è anche l’indirizzo di Gisella.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


2 + uno =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>