L’Unione Europea premio Nobel per la Pace? Scherziamo?

Di seguito riporto una riflessione che condivido nel contenuto e che ho letto sul sito http://www.ildialogo.org

Ci aggiungo che non riesco a capire come un essere umano possa dedicarsi alla guerra, se non pensando che non è in grado di vivere le emozioni che ti fanno sentire vivo nella semplicità della vita quotidiana: abbracciare le propria compagna, tenere per mano un bambino, parlare con un amico guardandosi negli occhi, camminare in un bosco, correre sull’erba di un prato, tuffarsi nell’acqua del mare.
Poi è di questi giorni la notizia dell’aumento del costo dei caccia bombardieri F-35 che la “Difesa” del nostro paese intende acquistare, da 80 a 127,3 milioni di dollari per aereo.

Nemici dell’umanità

di Giovanni Sarubbi

L’Unione Europea è diventata premio Nobel Per la Pace del 2012. Sembra uno scherzo ma non è così.

L’avessero dato ad un paese privo di industrie di armamenti lo avremmo certamente compreso e anzi apprezzato. La guerra, infatti, si fa con le armi. Non averne e non produrne è quindi indispensabile per essere considerato un paese pacifico.

L’avessero dato ad un paese che non ha fatto guerre direttamente o Continua sul sito del dialogo

 

Pubblicato in Attualità, pace, Riflessioni, Segnalazioni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


sette + = 8

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>